Parabole del tesoro e della perla
M Mons. Vincenzo Paglia
00:00
00:00

Vangelo (Mt 13,44-46) - In quel tempo Gesù disse ai suoi discepoli: «Il regno dei cieli è simile a un tesoro nascosto nel campo; un uomo lo trova e lo nasconde; poi va, pieno di gioia, vende tutti i suoi averi e compra quel campo. »Il regno dei cieli è simile anche a un mercante che va in cerca di perle preziose; trovata una perla di grande valore, va, vende tutti i suoi averi e la compra».

Il commento al Vangelo a cura di Monsignor Vincenzo Paglia

Il Vangelo che ci è stato annunciato è un pressante invito ad accogliere nel nostro cuore il mistero del regno dei cieli. Il messaggio evangelico è chiarissimo: nulla vale quanto il regno di Dio, e per esso vale la pena lasciare tutto. È una scelta oltretutto intelligente. Quante volte siamo pronti a vendere tutto, anche l’anima, pur di possedere quello che ci interessa e vale anche poco! Il problema è se davvero ci interessa il Signore e la sua amicizia, e se riusciamo a comprendere la gioia e la pienezza di vita che ci viene “inaspettatamente” presentata, come fu per quel contadino e per quel mercante che oggi ci indicano efficacemente la via da seguire. Spesso noi pensiamo che il Vangelo imponga una rinuncia, un sacrificio, che sia una richiesta pesante e poco personale. In realtà è esattamente il contrario: è trovare nella nostra vita, per la provvidenza di Dio, la cosa più preziosa per la quale con gioia e in fretta andiamo a vendere tutto quello che abbiamo. Ci spaventa perdere il tesoro e per averlo facciamo volentieri di tutto, perché è proprio quello che cercavamo e di quel tesoro abbiamo bisogno. Ecco, questa è la gioia del «seguimi» di Gesù, il tesoro più prezioso, che ci porta una vita piena e che ci dona tutto quello di cui abbiamo bisogno!